A Stoccolma a casa di Pippi Calzelunghe

Junibacken
Per chi è cresciuto con le avventure della bimba lentigginosa e con le trecce all’insù c’è una tappa imperdibile a Stoccolma: la casa di Pippi Calzelunghe. Portateci i bambini,e se non li avete andateci lo stesso e tornate bambini: si può salire a bordo del trenino delle favole, curiosare dentro Villa Villacolle (ricostruita alla perfezione), giocare con le bambole, salire in groppa a Zietto (il cavallo di Pippi), disegnare e colorare, sfogliare libri illustrati.

La Svezia è la patria della scrittrice svedese Astrid Lindgren dalla cui penna è nata la simpatica ragazzina che ne combina di tutti i colori. La sua casa quindi non poteva che essere a Stoccolma, all’interno del Museo delle fiabe Junibacken, sull’isola di Djurgarden. Ci si arriva prendendo il ferry boat che parte da Gamla Stan o con il tram numero 7 che parte dal centro città.
Che Stoccolma sia una città che sembra fatta apposta per i bambini è risaputo. Le mamme qui (più sportive che in Italia) scorazzano tutte in bici trainandosi i piccoli su una specie di trenino-carrozza super attrezzato. C’è da dire che le piste ciclabili non mancano. E neanche gli spazi verdi: ci sono giardini, parchi, prati, alberi ovunque. E dove non c’è il verde c’è l’acqua. Uno spettacolo.